A farne le spese la neopromossa Fiano Romano nell’anticipo di Giovedì scorso.

Era importante vincere, nell’attesa la prestazione collettiva cresca, e così è stato. La formazione allenata da Roberto Ricci si è imposta sul campo del Fiano Romano con perentorio 3-1, perdendo soltanto il secondo set e vincendo invece gli altri nettamente.

CF nov_11_480La formazione ciampinese che aveva out per problemi fisici Giorgia Cagnoli, schierava Chiodi in regia con Pasqua in diagonale, centrali Borghini e Pascale, schiacciatrici Capitan Datti e Angelozzi, Roversi libero.

Le rossoblu partono subito forte e stendono nel primo set velocemente le avversarie con un rapido 25-12. Ricci nel finale di set prova anche altre soluzioni effettuando varie sostituzioni.

Tuttavia il primo set non fa bene alle ciampinesi, che sottovalutano eccessivamente l’avversario e partono sotto 2-7, Ricci le prova tutte ma è troppo tardi per la rimonta finale, set alle locali 25-21.

Al cambio campo Ricci è ovviamente su tutte le furie, ordina grinta e carattere. Intanto dentro Silvia Auciello in posto quattro, la squadra gioca ordinata e senza errori e non fatica ad imporsi 25-14 nel terzo parziale. Il quarto set è sulla falsariga del terzo con Marta Borghini sugli scudi grazie alla sua ottima battuta. Set senza storia 25-13 e squadra conquista tre importanti punti che consentono di volare in prima posizione seppure insieme a Frascati, Roma Centro e Ladispoli.
Un girone come si sapeva duro, ma nel quale la squadra ciampinese può dire la sua fino in fondo.
A fine gara il commento del D.S. Di Giacobbe “dobbiamo essere più cattive, abbiamo ottime potenzialità per lottare fino in fondo. Ancora non stiamo al top e pian piano ci arriveremo, la nostra è una squadra giovane costruita anche per il futuro. Avanti così.. “

Sabato intanto arriva il Marino al palazzetto, primo derby stagionale contro la squadra di Violetti, formazione ostica che ha però finora raccolto poco in classifica.
Vi aspettiamo per un grande tifo. Sabato ore 18.30 tifosi e appassionati intervenite numerosi.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>