La partita avvincente ha visto in campo due squadre forti, valide, motivate, capaci di belle giocate e di un buono spirito di squadra.

Vince il Marino, con dei parziali tiratissimi soprattutto nel primo e nel terzo set: 25-22, 25-19, 27-25

Ma…sorge una domanda: era necessario regalare qualche punticino qua e là alla squadra di casa? Non sarebbe stato più bello vedere sei ragazze contro sei ragazze affrontarsi a colpi di battute, schiacciate, ricezioni, trovate vincenti? Avrebbe vinto ugualmente il Marino senza “l’aiutino” dell’arbitro? Forse sì (anche se si è trattato di diversi punti per set!) il Marino è una bella squadra, con delle individualità particolarmente dotate, ma allora perché non rischiare di perdere un set piuttosto che “sporcare” l’incontro?

Imbarazzante!

Non è così che vogliamo crescere le nostre atlete, non è questo che ci aspettiamo dal volley, non è per questo che chiediamo alle ragazze di sacrificare il loro tempo libero. Noi, da questo sport, ci aspettiamo di più!

Brave ragazze, pulite e leali, sconfitte…ma forti!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>